Mini menu

SUSTAINABILITY IS OUR INVESTMENT IN THE FUTURE

<

External initiatives

In December 2020, FinecoBank SpA became a signatory to the United Nations Principles for Responsible Banking, formalising the objective of committing to analysing the consequences of its activities from an environmental and social perspective, and setting goals capable of bringing about measurable improvements in the most significant aspects.

FinecoBank has been a signatory to the United Nations Global Compact Principles and a member of the respective Italian Network since September 2020. The objective of these principles is to develop a long-term sustainable business capable of handling the challenges of climate change and future socio-economic impacts, by adhering to the Ten fundamental Principles on human and labour rights, environmental protection and combating corruption.

On 14 October 2020, Fineco Asset Management DAC became a signatory to the United Nations Principles for Responsible Investments, in the "Investment Manager" category, reinforcing its commitment to the development of a sustainable financial system by integrating social, environmental and good governance criteria into its investment practices.

In 2019, FinecoBank signed an Association Agreement with Valore D, an organisation with a network of over 180 companies committed to ensuring an inclusive culture within organisations. Thanks to this partnership, Fineco participated in specific training courses aimed at promoting female talent within the company (Young Talent, Middle Management and Senior Management programme).

Versione italiana

finecobank.co.uk

Pubblico Avviso alla clientela dei Comuni oggetto di ordinanza (v. all'allegato n. 1 al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 23 febbraio 2020).

A testimonianza dell’attenzione verso la propria Clientela, Fineco ha deciso di intraprendere un’azione a favore dei Clienti che vivono nei Comuni coinvolti dall'emergenza Coronavirus – Covid19.

Fino al 15 aprile 2020 i titolari di mutui Fineco relativi a edifici ubicati nei comuni indicati nel decreto, possono richiedere la sospensione del pagamento delle rate di mutuo fino alla cessazione dello stato di emergenza (dichiarato per un periodo di 6 mesi dalla delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020).
Tale misura non comporterà alcun costo aggiuntivo né l’applicazione di interessi di mora.

E’ possibile contattare il numero verde 800.52.52.52 per reperire le informazioni necessarie al fine di attivare la sospensione del pagamento delle rate con decorrenza dalla prima rata utile successiva alla richiesta.

Si precisa che la sospensione non costituisce in alcun modo novazione del contratto di mutuo e resta ferma ogni altra modalità, patto, condizione e garanzia di cui al contratto di mutuo, con particolare riferimento alla garanzia ipotecaria.Le rate sospese inizieranno a decorrere al termine del periodo di sospensione con corrispondente allungamento del piano di rimborso per una durata pari al periodo di sospensione stesso, mantenendo la loro attuale periodicità.