Mini menu

Accedi alla tua area riservata

E' il tuo primo accesso al conto?

Verifica che Codice Utente e Codice di Attivazione inserito siano corretti.

Ti hanno rubato uno o più codici?

Ti preghiamo di contattare immediatamente i numeri:

800.52.52.52

Da telefono fisso in Italia

02.2899.2899

Da cellulare o dall'estero

PASSWORD WEB
Visualizzi questo messaggio perché hai digitato una password troppo lunga.

Ti ricordiamo che la tua Password Web è composta da soli 8 caratteri alfanumerici.

  • - Se hai inserito una password più lunga per sbaglio, riprova ad accedere.
  • - Alcuni utenti sono convinti di usare una password più lunga di 8 caratteri.
    In passato il sistema consentiva comunque l’accesso al sito, non considerando i caratteri inseriti oltre l’ottavo. Per tua sicurezza, è stato inserito un messaggio di avviso nel caso in cui si provi ad inserire una password più lunga. Riprova ad accedere digitando solo i primi 8 caratteri della password che credi di aver memorizzato.

Ti ricordiamo che puoi in qualsiasi momento modificare la tua Password Web dall’area riservata del sito o richiederne la rigenerazione dalla sezione Codici Persi.

Finecobank.com in English

Fineco desidera informare i propri Clienti residenti o aventi sede legale e/o operativa in uno dei comuni interessati dagli eventi calamitosi del 26 Dicembre 2018 che hanno colpito il territorio dei Comuni di Aci Bonaccorsi, Milo, Trecastagni, Aci Catena, Aci Sant’Antonio, Acireale, Santa Venerina, Viagrande e Zafferana Etnea, in provincia di Catania, della facoltà di richiedere la sospensione del pagamento delle rate dei mutui ipotecari relativi a edifici distrutti o inagibili anche parzialmente, ovvero alla gestione di attività di natura commerciale ed economica svolta negli stessi edifici.
L’iniziativa prevede che il Cliente che si trovi in condizione di difficoltà per i danni subiti dall’immobile, ferma restando la regolarità del piano dei pagamenti, possa richiedere la sospensione del pagamento delle rate dei mutui (quote capitale e quote interesse) fino alla ricostruzione, all’agibilità o all’abitabilità del predetto immobile e comunque non oltre la data di cessazione dello stato di emergenza.
La domanda di sospensione dovrà essere presentata entro il 15 Febbraio 2019 e dovrà essere assistita da un’autocertificazione che attesti il danno subito dall’immobile per cui si richiede l’attivazione della sospensiva, resa ai sensi del D.P.R. 28.12.2000, n. 445.

La sospensione non costituisce in alcun modo novazione del contratto di mutuo e resta ferma ogni altra modalità, patto, condizione e garanzia di cui al contratto di mutuo, con particolare riferimento alla garanzia ipotecaria. Resta inteso che, nel periodo di sospensione, non si procederà con alcuna segnalazione alle Banche Dati relativa alle rate sospese.
Le rate sospese inizieranno a decorrere al termine del periodo di ammortamento originariamente previsto dal finanziamento, mantenendo la loro attuale periodicità. Il piano di ammortamento si allungherà dunque di un periodo pari a quello per cui si è interrotto.
L’esercizio sarà gratuito e non oneroso, ovvero non saranno addebitati interessi maturati durante il periodo di sospensione. Inoltre potrà essere revocata dal mutuatario in qualsiasi momento.
Per maggiori informazioni nonché per richiedere la sospensione delle rate, è possibile contattare il Customer Care.