Mini menu

Credit Lombard

Liquidità extra, senza disinvestire.

Con Credit Lombard puoi aumentare la disponibilità di conto corrente grazie al tuo portafoglio.

Fino a 1 milione di euro a TAN e TAEG 0,75% per i clienti Private su dossier Advice e Plus.

Guarda il video

Liquidità su misura per i tuoi progetti

Credit Lombard è la soluzione pensata per chi possiede importanti investimenti e desidera ottenere liquidità aggiuntiva.

Hai un una disponibilità in conto corrente garantita da strumenti finanziari, senza disinvestire.

Ottieni liquidità aggiuntiva in conto corrente per ottimizzare la strategia di investimento o realizzare i tuoi progetti.

Puoi modificare gli strumenti messi a garanzia per continuare a cogliere le opportunità di investimento sul mercato e beneficiare del potenziale di crescita di valore dei tuoi titoli.

Flessibilità e convenienza

  • TAN e TAEG a partire da 0,75% in funzione del patrimonio e della tipologia di dossier
  • Zero costi di messa a disposizione fondi. Nessuna spesa se non utilizzi la liquidità aggiuntiva

Una migliore pianificazione finanziaria

Credit Lombard è il complemento perfetto per i servizi di consulenza avanzata Advice e Plus. Grazie a Credit Lombard potrai migliorare la tua pianificazione finanziaria e ottimizzare il rendimento dei tuoi investimenti.

Un ponte verso Credit Lombard

Se hai un fido garantito presso altra banca, puoi ottenere una linea di credito a condizioni vantaggiose per estinguerlo ed essere libero di richiedere Fineco Credit Lombard.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per tutte le condizioni relative ai prodotti e servizi pubblicizzati occorre fare riferimento a fogli informativi e moduli informazioni pubblicitarie e alla documentazione informativa prescritta dalla normativa vigente, disponibili su questo sito e presso i consulenti finanziari abilitati all'offerta fuori sede Fineco. Tutti i prodotti e servizi offerti sono dedicati ai correntisti Fineco.

La concessione del credito è sempre subordinata ad approvazione della banca che si riserva la valutazione dei requisiti e del merito creditizio.

Le condizioni standard riportate in relazione ad ogni prodotto sono valide per richieste effettuate nel mese di febbraio 2019.

CREDIT LOMBARD è un'apertura di credito in conto corrente garantito da pegno rotativo su titoli e fondi offerto alla clientela titolare di un dossier Advice, Plus e ordinario che rispetti i criteri di eleggibilità e finanziabilità previsti per il prodotto. La peculiarità risiede nella possibilità di sostituire i titoli messi a pegno mediante procedure di ribilanciamento analoghe a quelle previste per i servizi/prodotti sopra elencati (Fineco Advice, Fineco Plus e consulenza Retail). Il Credit Lombard richiede l’apertura di un conto corrente a garanzia nonché di un deposito titoli a garanzia. Per tutte le condizioni relative al Credit Lombard è necessario fare riferimento ai fogli informativi disponibili anche presso i consulenti Finanziari abilitati all’offerta fuori sede Fineco.
Il prodotto pubblicizzato con le caratteristiche indicate può essere sottoscritto soltanto tramite i consulenti finanziari Fineco.
L’importo di fido che può essere richiesto è compreso tra un minimo di 10.000 e un massimo di 1 milione di euro. La concessione della linea di credito nonché l’importo dell’affidamento sono subordinati all’approvazione da parte della Banca.
La concessione di una apertura di credito in conto corrente è subordinata all’istruttoria della Banca sulle informazioni patrimoniali fornite dal Cliente e/o reperite da fonti pubbliche (Bilanci, Centrale rischi, Centrale allarme interbancaria, ecc.). La concessione è comunque subordinata alla richiesta da parte del Cliente.
Il pegno su strumenti finanziari - dematerializzati e non - in gestione accentrata si costituisce - oltre che con atto scritto - anche con la registrazione in appositi conti presso la Banca secondo quanto richiesto dalla normativa di riferimento (decreto legislativo n. 213/98 e decreto legislativo 58/98, c.d. Testo Unico della Finanza).

Condizioni economiche applicate:

  • - Clientela Fineco Private (coloro che hanno Asset in Fineco per un importo superiore a 500.000 euro): TAN e TAEG 0,75% su dossier Advice e Plus; TAN e TAEG 1,05% su dossier Ordinario.
  • - Clientela Fineco con Risparmio Gestito > 250.000 euro: TAN e TAEG 1,00% su dossier Advice e Plus; TAN e TAEG 1,30% su dossier Ordinario.
  • - Clientela Fineco: TAN e TAEG 1,25% su dossier Advice e Plus; TAN e TAEG 1,55% su dossier Ordinario.
TAN ( Tasso annuale nominale) variabile 1,25% (Euribor 3 mesi + spread 1,25%) su dossier Advice/Plus; Commissione per la messa a disposizione di fondi 0; Spese collegate all’erogazione del credito 0; Altre spese 0; Interessi 937.50 euro; Oneri 0; TAEG 1,25%. Il TAEG è stato calcolato su fido di 75.001 euro accordato a tempo indeterminato. Si assume che esso abbia una durata annuale e che il fido sia utilizzato per intero dal momento della conclusione del contratto. Si ipotizza, inoltre, una periodicità di liquidazione degli interessi su base annuale. L'Euribor è un tasso interbancario, ossia il tasso di interesse al quale le banche prestano denaro ad altre banche. Il parametro di riferimento, calcolato come media delle rilevazioni giornaliere dei tassi Euribor del mese precedente a quello in corso e arrotondato allo 0,05% più vicino è negativo. In tal caso il parametro assume valore nullo e il tasso del fido è pertanto pari allo spread.
Tutti i servizi offerti presuppongono l'apertura di un conto corrente Fineco. Per tutte le condizioni relative ai servizi pubblicizzati occorre fare riferimento ai fogli informativi.

Finecobank.com in English

Fineco desidera informare i propri Clienti residenti o aventi sede legale e/o operativa in uno dei comuni interessati dagli eventi calamitosi del 26 Dicembre 2018 che hanno colpito il territorio dei Comuni di Aci Bonaccorsi, Milo, Trecastagni, Aci Catena, Aci Sant’Antonio, Acireale, Santa Venerina, Viagrande e Zafferana Etnea, in provincia di Catania, della facoltà di richiedere la sospensione del pagamento delle rate dei mutui ipotecari relativi a edifici distrutti o inagibili anche parzialmente, ovvero alla gestione di attività di natura commerciale ed economica svolta negli stessi edifici.
L’iniziativa prevede che il Cliente che si trovi in condizione di difficoltà per i danni subiti dall’immobile, ferma restando la regolarità del piano dei pagamenti, possa richiedere la sospensione del pagamento delle rate dei mutui (quote capitale e quote interesse) fino alla ricostruzione, all’agibilità o all’abitabilità del predetto immobile e comunque non oltre la data di cessazione dello stato di emergenza.
La domanda di sospensione dovrà essere presentata entro il 15 Febbraio 2019 e dovrà essere assistita da un’autocertificazione che attesti il danno subito dall’immobile per cui si richiede l’attivazione della sospensiva, resa ai sensi del D.P.R. 28.12.2000, n. 445.

La sospensione non costituisce in alcun modo novazione del contratto di mutuo e resta ferma ogni altra modalità, patto, condizione e garanzia di cui al contratto di mutuo, con particolare riferimento alla garanzia ipotecaria. Resta inteso che, nel periodo di sospensione, non si procederà con alcuna segnalazione alle Banche Dati relativa alle rate sospese.
Le rate sospese inizieranno a decorrere al termine del periodo di ammortamento originariamente previsto dal finanziamento, mantenendo la loro attuale periodicità. Il piano di ammortamento si allungherà dunque di un periodo pari a quello per cui si è interrotto.
L’esercizio sarà gratuito e non oneroso, ovvero non saranno addebitati interessi maturati durante il periodo di sospensione. Inoltre potrà essere revocata dal mutuatario in qualsiasi momento.
Per maggiori informazioni nonché per richiedere la sospensione delle rate, è possibile contattare il Customer Care.