Mini menu

Fineco sostiene
la ricerca
sul Coronavirus
Dona anche tu

oltre 1 milione di euro donato insieme

Fineco contribuisce all'emergenza Coronavirus

  • Acquisto di attrezzature necessarie ai reparti maggiormente impattati all’ospedale ASST Fatebenefratelli Sacco di Milano
  • Sostegno alla ricerca virologica per contrastare l'emergenza sanitaria per l'ospedale INMI Lazzaro Spallanzani di Roma.

Scegli di essere al nostro fianco

Sostieni anche tu gli Ospedali ASST Fatebenefratelli Sacco di Milano e INMI Lazzaro Spallanzani di Roma impegnati, in prima linea, nell’assistenza dei pazienti e nella ricerca scientifica.

Come fare?
Se sei già cliente accedi direttamente alla tua area riservata e dona con un clic.
Anche chi non ha un conto Fineco può donare con un bonifico.
Ognuno di noi può contribuire e fare la propria parte.

Dona con un bonifico
all'Ospedale Luigi Sacco
di Milano

Contribuisci anche tu all’acquisto di attrezzature necessarie ai reparti maggiormente impattati.

IBAN: IT57W0311101603000000009130
P. Iva: 09319690963
Beneficiario effettivo:
ASST Fatebenefratelli Sacco di Milano
Swift: BLOPIT22
Causale: Donazione - Emergenza Coronavirus

Dona con un bonifico all’INMI Lazzaro Spallanzani di Roma

Contribuisci anche tu alla ricerca scientifica virologica per contrastare l'emergenza sanitaria.

IBAN: IT75A0200805140000400005240
P. Iva: 05080991002
Beneficiario effettivo:
INMI Lazzaro Spallanzani di Roma
Swift: UNCRITM1734
Causale: Donazione - Emergenza Coronavirus

Pubblico Avviso alla clientela dei Comuni oggetto di ordinanza (v. all'allegato n. 1 al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 23 febbraio 2020).

A testimonianza dell’attenzione verso la propria Clientela, Fineco ha deciso di intraprendere un’azione a favore dei Clienti che vivono nei Comuni coinvolti dall'emergenza Coronavirus – Covid19.

Fino al 15 aprile 2020 i titolari di mutui Fineco relativi a edifici ubicati nei comuni indicati nel decreto, possono richiedere la sospensione del pagamento delle rate di mutuo fino alla cessazione dello stato di emergenza (dichiarato per un periodo di 6 mesi dalla delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020).
Tale misura non comporterà alcun costo aggiuntivo né l’applicazione di interessi di mora.

E’ possibile contattare il numero verde 800.52.52.52 per reperire le informazioni necessarie al fine di attivare la sospensione del pagamento delle rate con decorrenza dalla prima rata utile successiva alla richiesta.

Si precisa che la sospensione non costituisce in alcun modo novazione del contratto di mutuo e resta ferma ogni altra modalità, patto, condizione e garanzia di cui al contratto di mutuo, con particolare riferimento alla garanzia ipotecaria.Le rate sospese inizieranno a decorrere al termine del periodo di sospensione con corrispondente allungamento del piano di rimborso per una durata pari al periodo di sospensione stesso, mantenendo la loro attuale periodicità.