Mini menu

TRADING TITANS

IMPARA I SEGRETI DI LINDA BRADFORD RASCHKE

MERCOLEDI' 14 APRILE

12:00 - 13:00

LINDA BRADFORD RASCHKE

Quarto episodio: LINDA BRADFORD RASCHKE

L’appuntamento di APRILE con il live di Trading Titans 2021 avrà un ospite d'eccezione: LINDA BRADFORD RASCHKE.

Grande esperta di Money management, Linda illustrerà tre strategie che potranno essere utilizzate da trader di tutti i livelli. Esplorerà l'Analisi Comportamentale esponendo il suo approccio ai mercati in termini di routine quotidiana ed equilibrio mentale per un trading lucido, infine presenterà due modi per collocare le strategie in un contesto tecnico.

TRADING TITANS:
IMPARA I SEGRETI DI LINDA BRADFORD RASCHKE

MERCOLEDI’ 14 APRILE 12:00 – 13:00

PRACTICE SESSION:
ANALIZZA CON GLI ESPERTI FINECO LE STRATEGIE DI LINDA BRADFORD RASCHKE

VENERDI' 16 APRILE 15:00 – 16:00

Linda Bradford Raschke

Chi è Linda Bradford Raschke

Linda ha iniziato la sua carriera trader professionista nel 1981 operando in opzioni. È diventata CTA (Commodity Trading Advisor) nel 1992.

Ha operato come trader in diversi Hedge Funds fino ad avviarne uno proprio nel 2002. L'hedge fund di Linda si è classificato 17 ° su 4500 per la migliore performance a 5 anni da BarclaysHedge. I suoi primi successi sono stati riconosciuti da Jack Schwager nella sua famosa serie Market Wizards.

Linda Bradford Raschke ha tenuto molte conferenze sul trading per molte autorità riconosciute a livello mondiale, tra cui: The Managed Futures Association, American Association of Professional Technical Analysts, Bloomberg e Dow Jones. Recentemente pubblicato "Trading Sardines", ed è co-autrice dell'acclamato "Street Smarts: strategie di trading ad alta probabilità sui mercati dei futures e delle azioni".

Nel mondo del trading professionale e del Money Management, Linda Bradford Raschke si distingue per tre caratteristiche principali: prestazioni, longevità e coerenza.

I corsi di cui sopra, laddove riferiti a prodotti/servizi di Fineco, hanno esclusivamente finalità pubblicitaria. Le informazioni fornite nell'ambito dei corsi hanno valore indicativo e non sono complete circa le caratteristiche, la natura e i rischi dei prodotti/servizi menzionati. Chiunque ne faccia uso per fini diversi da quelli puramente informativi cui sono destinati, se ne assume la piena responsabilità. Eventuali riferimenti a singoli strumenti finanziari non devono essere intesi quali attività di consulenza in materia di investimenti, né offerta al pubblico o sollecitazione all'acquisto dei prodotti o servizi menzionati. Non verrà fornito materiale didattico.

Per tutte le condizioni relative ai prodotti/servizi di Fineco è necessario fare riferimento ai fogli informativi e all'ulteriore documentazione informativa prescritta dalla normativa vigente.

finecobank.com in english

finecobank.co.uk

Pubblico Avviso alla clientela dei Comuni oggetto di ordinanza (v. all'allegato n. 1 al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 23 febbraio 2020).

A testimonianza dell’attenzione verso la propria Clientela, Fineco ha deciso di intraprendere un’azione a favore dei Clienti che vivono nei Comuni coinvolti dall'emergenza Coronavirus – Covid19.

Fino al 15 aprile 2020 i titolari di mutui Fineco relativi a edifici ubicati nei comuni indicati nel decreto, possono richiedere la sospensione del pagamento delle rate di mutuo fino alla cessazione dello stato di emergenza (dichiarato per un periodo di 6 mesi dalla delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020).
Tale misura non comporterà alcun costo aggiuntivo né l’applicazione di interessi di mora.

E’ possibile contattare il numero verde 800.52.52.52 per reperire le informazioni necessarie al fine di attivare la sospensione del pagamento delle rate con decorrenza dalla prima rata utile successiva alla richiesta.

Si precisa che la sospensione non costituisce in alcun modo novazione del contratto di mutuo e resta ferma ogni altra modalità, patto, condizione e garanzia di cui al contratto di mutuo, con particolare riferimento alla garanzia ipotecaria.Le rate sospese inizieranno a decorrere al termine del periodo di sospensione con corrispondente allungamento del piano di rimborso per una durata pari al periodo di sospensione stesso, mantenendo la loro attuale periodicità.